Consigli utili per la prima donazione

I nuovi donatori devono presentarsi presso il centro di raccolta AVIS, muniti di codice fiscale e un documento di riconoscimento valido (per gli extracomunitari è, inoltre, necessario fornire una copia del certificato di residenza e una del permesso di soggiorno). Per lo svolgimento degli adempimenti formali richiesti occorre compilare il modulo di iscrizione all’Avis comunale di residenza (o quella scelta), riempire il modulo di accettazione e consenso alla donazione (da redigere a ogni donazione) e, infine, firmare una liberatoria sui dati personali. Vi consigliamo quindi, per velocizzare questa fase “burocratica”, di scaricare direttamente dal nostro sito e compilare a casa il modulo di iscrizione all’AVIS di Castelnuovo Magra cliccando sul seguente link: http://www.aviscastelnuovomagra.it/download/iscrizione_aviscastelnuovo.pdf.

PRIMA DELLA DONAZIONE

Il giorno che precede la donazione sarebbe opportuno evitare un’alimentazione troppo abbondante o ricca di grassi (come fritture) e funghi, perché potrebbero portare un rialzo delle transaminasi con conseguente inidoneità del sangue donato. Importante è anche: evitare di coricarsi tardi la sera prima, fattori che possono essere motivo di abbassamento dei valori pressori, sia in corso di donazione che successivamente. Infine, per le donne, ovviamente, non si devono effettuare donazioni durante il ciclo mestruale, in particolare, è consigliabile donare tra il 10° e il 21° giorno intermestruale.
Il mattino del prelievo è preferibile essere a digiuno, anche se a piccole dosi è possibile comunque mangiare cibi come: fette biscottate, frutta fresca o pane semplice.
Se si hanno a casa referti medici anteriori riguardati analisi del sangue o urine ed elettrocardiogrammi, poiché potrebbero essere rilevanti ai fini della verifica del proprio stato di salute da parte del dottore è consigliabile portarli con sé.

DURANTE LA DONAZIONE

Durante la donazione bisogna cercare di rilassarsi senza focalizzare l’attenzione sul prelievo, nel caso vi suggeriamo anche con l’utilizzo di lettori mp3, riviste, giornali, ipad, ecc.

Vi ricordiamo comunque che: se durante la donazione (10/15 minuti per il sangue e 30/40 minuti per il plasma) o subito dopo si accusa qualche malessere bisogna prontamente avvertire il personale infermieristico e medico presente.

DOPO LA DONAZIONE

Terminata la donazione è bene comprimere con un batuffolo di cotone la zona del prelievo senza piegare il braccio. Inoltre è importante non alzarsi subito dal lettino, ma restare prima coricati e poi seduti per qualche minuto e, solo quando si è pronti, alzarsi in piedi. Non c’è nessuna fretta, nessuno mai vi forzerà a lasciare il lettino se non vi sentite ancora del tutto pronti.
Dopo il prelievo viene offerto a tutti i donatori un abbondante ristoro per reintegrare i liquidi e migliorare il comfort post donazione. Vi consigliamo, comunque, di non abbondare col cibo, ma piuttosto bere molto (acqua, succhi, tè o latte). Inoltre, ricordiamo che: la legge riconosce il diritto ad una giornata di riposo al donatore (lavoratore dipendente) nel giorno della donazione e prevedendo anche la corresponsione della normale retribuzione per la giornata di riposo (ciò anche nel caso di non idoneità alla donazione). Nel corso della giornata di donazione vi suggeriamo di bere almeno 1/2 litro di acqua entro 2 ore dal termine della donazione.
Evitare di fumare o bere alcoolici per almeno un’ora dopo la donazione ed, infine, evitare sforzi fisici intensi per il resto della giornata.